Donboscoland

L36 A suor Maria Sampietro (Lettera di Madre Mazzarello)


L36 A suor Maria Sampietro (Lettera di Madre Mazzarello)

da Spiritualità Salesiana

del 12 maggio 2005

L36 A suor Maria Sampietro

[Nizza Monferrato], aprile 1880

Viva Ges√π e Maria!

Mia birichina suor Sampietro1

1. sei allegra? e non piangi più? O, no, anzi sono allegra e ho tanta buona volontà di farmi santa.

2. Va tanto bene a far così, procura di continuare, essere umile. Presto siamo agli Esercizi e così potrai rivedere tutte. Stammi allegra e fatti coraggio, prega per me e per la M.[adre] Economa,2 abbiamo proprio paura che il Signore ce la prenda, quanto mi rincrescerebbe, pazienza!!

3. Mi manca il tempo e lascio. Coraggio e prega di cuore. Ges√π ti benedica, ti faccia tutta sua, insieme alla tua

Aff.ma la Madre

1 Suor Maria Sampietro, che da pochi mesi aveva fatto la professione religiosa (4 settembre 1879), non era ancora bene inserita nella nuova comunità di Saint-Cyr. La Madre l'aveva accompagnata fino ad Alassio, ora raggiunge la sua figlia 'birichina' con tratti di simpatia e di delicata sensibilità materna.

2 Suor Giovanna Ferrettino, compaesana di madre Mazzarello, anche lei membro della Pia Unione delle Figlie dell'Immacolata, divenne FMA il 5 agosto 1872. Prima economa dell'Istituto, attiva, generosa, allegra, fu di valido aiuto a madre Mazzarello che più volte la nominerà con stima e affetto nelle lettere seguenti, chiedendo preghiere per la sua salute

Mucha Suerte Versione app: 513c99e