Donboscoland

GRAZIE DON BOSCO !

Domenica 22 Agosto: John's Camp al via!!Con lo zaino in spalla ci siamo ritrovati presso la stazione di Mestre per partire a bordo dei nostri tre furgoni ed iniziare il nostro viaggio verso il “Colle Don Bosco”. Durante la settimana abbiamo visitato i luoghi in cui Don Bosco è cresciuto partendo...


GRAZIE DON BOSCO !

da Iniziative in tour

del 01 gennaio 2002

 L’esperienza del John’s Camp è una di quelle si fanno una sola volta nella vita perché ti lasciano tante emozioni e ti fanno crescere nella fede in un incontro straordinario con Gesù Cristo e con don Bosco.

Mi chiamo Giovanni, faccio l’animatore nella Parrocchia di Cividale del Friuli da ormai sei anni. Negli ultimi tre ho scoperto il mondo dei Salesiani e frequentando i vari corsi animatori a Udine ho trovato un luogo in cui si respira aria diversa, aria di vita, di gioia, di condivisione… di fede, un luogo dove la figura centrale si chiama Don Bosco.

Ma da cosa nasce tutto questo entusiasmo, questa gioia di “Vivere il Signore”, sulle orme di un prete come don Giovanni Bosco? Con questo interrogativo ho deciso di intraprendere questo campo per scoprire questa figura così semplice ma allo stesso così straordinaria.

Domenica 22 Agosto: con lo zaino in spalla ci siamo ritrovati presso la stazione di Mestre per partire a bordo dei nostri tre furgoni ed iniziare il nostro viaggio verso il “Colle Don Bosco”.

Durante la settimana abbiamo visitato i luoghi in cui Don Bosco è cresciuto partendo dalla sua casa al Colle, la cascina Moglia, il Seminario a Chieri, il primo oratorio a Valdocco, tutto questo seguendo il racconto della vita di don Bosco. Abbiamo inoltre incontrato altre figure salesiane, in particolare Domenico Savio e Madre Mazzarello visitando i loro luoghi di vita: Morialdo, Mondonio, Mornese…

Ogni giornata è stata vissuta affrontando un tema diverso che ci permettesse meglio di capire quello che è stato il cammino di fede di questi tre “Santi”, e la ricchezza della spiritualità salesiana.

Non solo preghiera ma anche divertimento: a partire dai momenti di Animazione la sera, alle sfide di calcio Ragazzi vs Salesiani, gli incontri di Pallavolo, le Danze dell’estate, i Bans in strada, il gelato…

I momenti più belli che abbiamo vissuto sono stati quelli di condivisione come l’Eucarestia, la preghiera al mattino, il deserto e il confronto la sera. Ci vorrebbe un libro per raccontare tutto… La celebrazione Penitenziale è stata, per me, il momento più importante della settimana perché ho ricevuto da Gesù alcune risposte alle domande che mi ero posto prima di partire. Dopo la confessione avevo una tale gioia dentro di me, che nella riflessione conclusiva con gli altri ragazzi non ho cantato perché ero così felice che avrei gridato…”Gesù mia forza e mio canto!”.

Ho capito che quando prego devo ringraziare Gesù per l’esperienza e i segni che non ho cercato io, ma che ho ricevuto da lui. Ho scoperto che santità vuol dire allegria, impegno, amicizia e che ogni tanto è giusto “isolarsi” perché nel silenzio è più facile incontrare Gesù e pregare.

Il mio impegno è quello di vivere imparando a fare le cose con gli altri con Amore anche se costa sacrificio. GRAZIE DON BOSCO, GRAZIE GESÙ!

Concludo dicendovi che a Torino ho scoperto una cosa sensazionale: mi pare che lì abbiano lo stampo per le suore!! Sembra incredibile ma sono tutte simili e di uguale statura (a parte Suor Mara - la nostra colonna portante), praticano il calcio a cinque in un torneo, hanno pure la patente di guida e sono tutte molto brave.

Oltre alle varie chiese e monumenti una visita consigliata per chi decidesse di intraprendere quest’esperienza è la sosia di Suor Anna al Cottolengo di Torino. In casa abbiamo scoperto la nuova stella della musica italiana: Don Nicola con la sua Hit sul John’s Camp; il Santo bevitore: Don Piergiorgio; e una nuova promessa del calcio Italiano per cui invito l’allenatore della nazionale Marcello Lippi a seguire Don Roberto, ma di prendere bene in considerazione anche sr. Mara.

Per finire ricordo con gioia i gemellaggi: San Donà–Pordenone  e  Verona–Udine… ma questa è tutta un’altra storia.

Giovanni Cassina

Giovanni Cassina

http://www.donboscoland.it/fotografie/index.pax?idalbum=422

  • testo
  • articolo
  • giovanni cassina 
  • educatori
  • animatori
  • giovani
  • adulti
  • don bosco

Mucha Suerte Versione app: 513c99e