News 2

Allenatore Vs Animatrice da Giovani per i Giovani

Tutti cercano di trascorrere una vacanza 'alternativa' ma c'è anche qualcuno che non la cerca...La vive. Abbiamo voluto mettere a confronto due esperienze che non hanno niente in comune tranne che il donarsi agli altri!!!


Allenatore Vs Animatrice da Giovani per i Giovani

da GxG Magazine

del 26 settembre 2006

 

 

 

 

MICHELE

 

CHIARA

Michele

Nome

Chiara

21

Età

21

A Padova

Dove vivi?

A Vicenza

Sono iscritto al secondo anno di scienze motorie, gioco a calcio e collaboro con la “Scuola Calcio” di Vicenza per mantenermi gli studi. Vivo con i miei genitori.

Cosa fai nella vita?

 

Studio Scienze Politiche a Padova e nei week-end lavoro come barista in un locale a Vicenza.

 

Lo sport, specialmente il calcio, e l’educazione dei ragazzi allo sport. E’ divertente e coinvolgente!

 

Le tue passioni…

 

Lo sport che pratico da sempre: il pattinaggio! E quando ho smesso di praticarlo come agonista, l’ho insegnato nelle PGS (Polisportiva Giovanile Salesiana). E l’animazione!

Ho davvero pochissimo tempo libero e quello che ho lo investo soprattutto per allenarmi o per qualche attività sportiva! Cerco anche di riposarmi quando posso!

Esco con gli amici!

 

Quanto tempo libero hai? Come lo usi?

 

Non ho molto tempo libero perché tra lo studio e il lavoro gli spazi da dedicare a me stessa sono veramente pochi! Comunque cerco sempre di organizzarmi al meglio per riuscire a fare animazione sia in parrocchia che nell’MGS!

Tempo di staccare dalla routine, di riordinare le idee con un po’ di relax e ripartire con nuovi obbiettivi e nuovi traguardi per l’anno successivo!

Estate…tempo di…

 

Tempo di animazione, all’ Estate ragazzi, ai campi scuola e tempo di esami all’università! E vacanze se resta un po’ di tempo! J

 

Amici, divertimento e relax! Tempo per pensare un po’ a se stessi e staccare un po’ la spina!

 

Per te vacanza è…?

 

Stare con i ragazzi! I campi scuola per me sono sempre stati vacanza, perché nonostante la stanchezza ritorni sempre a casa carico! E ti aiutano a ripartire nella vita di tutti i giorni con uno spirito nuovo e una marcia in più…

Ho lavorato in un campo di allenamenti estivi per la Scuola Calcio di Vicenza! Allenavo ragazzini dai 6 ai 14 anni che per 10 giorni sono stati con noi dalle 8 alle 17! Dividevamo la giornata in una parte di allenamento, quindi una parte didattica con allenamenti specifici e tecnici preparati e un’altra parte ludica e di animazione. Gli abbiamo aiutati anche a crescere nelle relazioni fra loro, al di fuori della famiglia. Un’altra settimana l’ho passata a Lignano ad un campo estivo sportivo. Strutturato con il calcio come elemento unificante. Praticamente una settimana di vacanza allenandomi.

Quest’estate come l’hai passata?

 

Ho fatto animazione all’Estate Ragazzi, all’oratorio “Don Bosco” presso la parrocchia di Paltana! Ho fatto tre campi scuola (medie, superiori, elementari) e poi sono riuscita a fare un po’ di vacanza in Sicilia. Sono pure riuscita a dare tre esami!

 

Perché era sicuramente un’importante esperienza per conoscere un futuro ambiente di lavoro, e per capire come funzionano le esperienze educative, per allenare ed interagire con i ragazzi. Io sono ancora giovane e ho vissuto queste esperienze molto intensamente soprattutto per la mia formazione! Ed era comunque un’ottima occasione per farmi conoscere!

Perché hai fatto questa scelta?

 

Perché mi è stata data quest’opportunità e io l’ho colta al volo! Mi sembrava tempo sprecato vivere l’estate solo con i miei amici e con il mio ragazzo, passare un’estate pensando solo a se stessi e alle proprie vacanze! Conoscere tanti ragazzi e divertirsi con loro, trasmettendo loro i valori per me importanti da un senso al tempo che investo!

Potevo semplicemente studiare e completare la sessione di esami di luglio. Ho dovuto sacrificare qualche esame, ma pur essendo stata una scelta impegnativa, posso dire di essere contento di come è andata!

Avevi un’alternativa?

 

Certo! Potevo lavorare e impegnarmi di pi√π nello studio per dare qualche esame in pi√π! Sicuramente i miei genitori sarebbero stati pi√π felici!

 

Molto bene! Perché ero circondato da persone che condividevano il mio stesso pensiero, sia per quanto riguarda l’educazione dei ragazzi, sia per le didattiche specifiche per l’allenamento del calcio. Avevamo tutti lo stesso obiettivo!

 

Ti sei trovato bene nell’ambiente lavorativo/d’animazione?

 

Mi sono trovata molto bene ai campi scuola in cui ero affiancata da animatori che avevano i miei stessi valori e che erano entusiasti di passare dei giorni con i ragazzi mettendoli al primo posto! Durante l’Estate Ragazzi invece è stata più dura! Ho avuto delle difficoltà perché alcuni animatori non condividevano l’idea di animazione che ci veniva trasmessa!

Credo di si anche se è importante non ripetere le stesse esperienze, ma cercare sempre di aggiungerci qualcosa.

E’ un’esperienza che rifaresti?

Sicuramente! Sia i campi scuola che l’Estate Ragazzi perché sono esperienze che mi arricchiscono e mi danno la carica!

E’ una sciocchezza! L’ultima sera i ragazzi dopo l’allenamento mi hanno chiesto di andare in camera loro per festeggiare quest’esperienza! Mi sono sentito veramente coinvolto!

 

Il ricordo più bello…

 

Durante il campo scuola delle elementari quando eravamo pronti per andare in scena  con le scenette, ma ogni volta che le recitavamo nessuno si ricordava più niente e scoppiavamo a ridere con le lacrime agli occhi!

Il fatto di dover sacrificare delle risorse e del tempo importante! I miei genitori avrebbero preferito che io incrementassi il mio rendimento e il mio impegno verso lo studio!

Ci hai trovato dei lati negativi?

 

Alcuni si! Metti da parte il tempo da dedicare a te stesso e alle persone a cui tieni! La famiglia e agli amici! E poi, ho fatto pi√π pulizie di quante non ne faccia a casa in un mese! J

Vedere la soddisfazione da parte dei ragazzi! Vedere che il tuo impegno, la tua dedizione al lavoro e il tuo coinvolgimento portava frutto all’interno della loro persona e all’esterno nel loro comportamento sia in campo sia nei momenti ricreativi!

La soddisfazione più grande…

 

Che i ragazzi a fine esperienza siano tornati a casa entusiasti e allo stesso tempo cresciuti, grazie ai valori che abbiamo cercato di trasmettere loro!

 

Sono esperienze che in qualche maniera ti cambiano perché in pochissimo tempo hai modo di interagire e relazionarti con tanti ragazzi, che devono essere incoraggiati, sostenuti! Per farli crescere.

Cosa ti ha lasciato quest’esperienza?

 

Mi ha regalato veramente tanto! Mi ha aiutato a migliorarmi e a mettermi in gioco sempre di pi√π! Ora sono piena di grinta per ripartire in questo nuovo anno impegnandomi a fondo!

 

Si

 

Hai il ragazzo/a?

 

Si

E’ stata dura non vedersi! Ma lei sa che a me piace e che è una cosa importante per me, che mi rende contento!

 

Cosa ne pensa della tua scelta?

 

E’ molto felice per me! Perché mi vede sempre piena di gioia quando sto con i ragazzi! E mi stima perché vede che ho fatto una scelta impegnativa e che mi toglie molto tempo, ma mi rende felice!

Si, perché non c’è nulla che si può lasciare al caso! Ogni dettaglio deve essere studiato, preparato bene per il bene dei ragazzi. Ma ne è valsa assolutamente la pena!

E’ stato impegnativo?

 

L’ho vissuta nel miglior modo possibile! Più come un’esperienza bella, che impegnativa! Anche se un po’ si fatica sempre… ma era una cosa che avevo già messo in conto!

 

In realtà non molto! Dovrei recuperare gli esami che non sono riuscito a fare!

E le cose che ho lasciato un po’ indietro! Però ho comunque fatto una settimana di mare e relax e mi sono ritagliato degli spazi per divertirmi!

Ti resta del tempo libero?

 

Veramente poco! Sono riuscita a dedicare un po’ di tempo a me e al mio ragazzo nel concedermi una vacanza! Ma ora inizia il nuovo anno e le cose da fare sono già mille!

 

Mi piacerebbe allenare una squadra di calcio professionista! Però prima devo laurearmi per poter avere una base! Mi piacerebbe sviluppare al massimo le potenzialità ed educare i ragazzi nel gioco del calcio! E nella vita farmi una famiglia, che ritengo molto importante.

Le tue aspirazioni nella vita e per quanto riguarda il lavoro…

 

Innanzitutto l’anno prossimo conto di laurearmi! A tempo debito mi piacerebbe anche formare una famiglia! 

Parlando di lavoro… mi piacerebbe continuare a lavorare con i ragazzi! Specialmente nel campo dei Servizi Sociali minorili per i progetti di recupero dei giovani dal carcere!

L’importante è creare le situazioni e cercarsi le opportunità giuste! Cercare di crearti un tuo futuro! Bastano anche dei piccoli segnali per poi proporsi e mettersi in gioco!

Ad ogni modo, l’importante è…

 

Essere soddisfatti di quello che si fa ed essere in pace con se stessi!

 

Giulia Bordin (a cura di)

Mucha Suerte Versione app: 513c99e